Compiti GQ

Nel quadro della garanzia della qualità l’asa assume in particolare i seguenti compiti:

Riconoscimento dei centri di formazione di base e periodica

Accanto agli operatori finora attivi, che di solito sono già riconosciuti come centro di formazione periodica per i corsi ADR, anche altri organizzatori, con sede in Svizzera, possono ottenere un riconoscimento come centro di formazione di base e periodica, a condizione che adempiano ai criteri richiesti. Il centro amministrativo asa valuta le domande.


Autorizzazione dei docenti presso i centri di formazione di base e periodica

Nel quadro del riconoscimento dei centri di formazione periodica il centro amministrativo asa concede anche le autorizzazioni per i docenti, a condizione che questi adempiano ai criteri richiesti.


Sorveglianza delle formazioni di base e periodica

Nel quadro degli audit periodici si verifica se le formazioni si svolgono in conformità ai requisiti. Questo avviene in genere tramite gli esperti della garanzia della qualità che visitano i corsi senza preannuncio. Durante questi audit si verifica in prima linea l’adempimento delle condizioni quadro (luogo del corso, infrastruttura, svolgimento del corso secondo il programma, ripartizione degli elementi d’insegnamento in pratica e teoria, metotologia e didattica, svolgimento corretto degli esami).


Autorizzazione dei corsi ADR

Per quanto riguarda i corsi di formazione periodica ADR per i conducenti di trasporti di merci pericolose esistono numerosi parametri sia formali che contenutistici, questo a differenza dei corsi di formazione OAut. Il centro amministrativo asa esamina, se i programmi dei corsi inoltrati dai centri di formazione di base e periodica rispettano i criteri dell’ADR, come anche dell’OAut, affinché possano anche essere riconosciuti come corsi di formazione periodica OAut.
Corsi


Autorizzazione delle domande d’esame

Con un esame alla fine delle formazioni per i trasporti di merci pericolose si intende controllare se i partecipanti abbiano compreso le tematiche e se siano capaci di metterle in atto nella prassi. Le domande d’esame a risposta multipla devono essere precise, metodicamente corrette ed adeguate al livello. Il centro amministrativo asa verifica le domande una volta all’anno.